Login/Registrati

Miglior monitor gaming



Uno dei primi aspetti da tenere in considerazione è la relativa tecnologia utilizzata dal pannello.

Pannello LED LCD

Nella scelta del miglior monitor gaming il tipo di pannello è importante.
La maggior parte dei pannelli attualmente in commercio sono LCD, cioè a cristalli liquidi (Liquid Crystal Display).
Uno schermo LCD possiede uno strato di cristalli liquidi, la matrice di circuiti elettrici che li controlla e un pannello luminoso che fornisce la luce necessaria a rendere lo schermo davvero visibile: si tratta della retroilluminazione
Senza la retroilluminazione non potremmo vedere niente, come se lo schermo fosse spento.
Il sistema di retroilluminazione LED consistente in un pannello - composto appunto da led - che sostituisce la classica lampada, migliorando così sia luminosità che il contrasto e permettendo la costruzione di schermi maggiormente sottili e leggeri.



Tn, IPS e VA - Quale fa al caso nostro?

Pannello Tn  (Twisted Nematic)

I pannelli Tn sono i più diffusi grazie ai costi di produzione più contenuto rispetto alle altre tipologie di monitor. Sono i pannelli più utilizzati per il gaming grazie alla rapidità di risposta che riescono ad offrire (solitamente 1 ms) e agli altissimi hertz a cui riescono a lavorare, anche oltre i 300.

Rispetto agli altri pannelli hanno - però - una resa cromatica che tende a essere più ridotta e un angolo di visuale minore, punti da tenere particolarmente in considerazione se si desidera un monitor per grafica o design.

Pannello IPS (In-Plane Switching)

I pannelli IPS sono i più riconosciuti per la qualità d’immagine che riescono ad offrire - anche a livelli professionali - e agli angoli di visione molto più estesi rispetto alle altre tecnologie. Possiedono generalmente una reattività minore rispetto ai pannelli TN, anche se questo limite è stato superato in vari modelli Asus, LG etc. grazie a input lag molto migliorati.
Benché non siano certamente i migliori monitor gaming preferiti da i player altamente competitivi, sono i modelli tendenzialmente più amati da chi ama vivere esperienze videoludiche immersive

Tecnologie G-Sync e FreeSync

G-Sync - per NVIDIA - e FreeSync - per Radeon - sono tecnologie che lavorando tra monitor e scheda video, puntano a “sincronizzare” gli FPS della scheda video con gli HZ del monitor, in modo da limitare al minimo e arrivare persino a limitare problematiche come input lag e garantire la miglior esperienza di gioco possibile.


Refresh rate

Quando si sceglie un il miglior monitor gaming un parametro da tenere particolarmente in considerazione è la frequenza di aggiornamento o refresh rate
Il refresh rate non è altro che il numero di volte in un secondo in cui viene ridisegnata l'immagine.
I monitor generalmente più comuni - al di fuori del mondo gaming - hanno un refresh rate tra 60Hz e 75Hz ma, negli ultimi anni, si sono diffusi pannelli capaci di raggiungere i 120Hz, 144Hz, 165Hz, 240Hz, 280Hz e oltre.
Maggior è il numeri di Hz maggiore sarà la fluidità del monitor.

Pannello VA (Vertical Aligment)

Possiamo considerare i pannelli VA come una via di mezzo tra IPS e Tn, conservano i punti di forza di entrambi per ottenere un compromesso ottimale. Offrono un ottimo angolo di visione e garantiscono un buon contrasto.
D'altra parte possono soffrire di effetto ghosting e i tempi di risposta possono essere superiori ai Tn, senza raggiungere però i livelli degli IPS.

Tecnologie G-Sync e FreeSync

G-Sync - per NVIDIA - e FreeSync - per Radeon - sono tecnologie che lavorando tra monitor e scheda video, puntano a “sincronizzare” gli FPS della scheda video con gli HZ del monitor, in modo da limitare al minimo e arrivare persino a limitare problematiche come input lag e garantire la miglior esperienza di gioco possibile.

FPS

Avrete sicuramente già sentito parlare degli FPS o Frequenza dei fotogrammi; non è altro che il numero di fotogrammi al secondo che la scheda video riesce a garantire durante l’uso del programma
Gli fps sono uno degli elementi basilari da tenere in considerazione in base all'utilizzo del nostro monitor.
Generalmente, per l’occhio umano, il numero di FPS necessari per una riproduzione fluida è di circa 30 frame al secondo. Vi basta solo pensare che quando andate al cinema il valore più utilizzato è quello di 24 FPS. Discorso che cambia radicalmente quando si parla di videogames. Il minimo per una riproduzione fluida si attesta sempre sui 60 FPS. Solitamente, quando si costruisce la propria postazione da gioco, si tende sempre a puntare a costruire un sistema in grado di garantire i maggiori FPS possibili lato scheda video e 120/144hz lato monitor.

Immagini correlate
Miglior monitor gaming
Miglior monitor gaming
Miglior monitor gaming
Miglior monitor gaming

I nostri partner

Scopri di pi�
Spedizione a domicilio
I tuoi ordini sono affidati a corrieri qualificati
Promozioni speciali
Offerte e sconti su molti nostri prodotti
Possibiiltà di reso
Come da normativa di legge
Supporto online
Chatta con noi o contattaci
Metodi di pagamento
Diversi metodi di pagamento disponibili


.