Gli hard disk SSD NVme

No comments yet

hard disk NVMe

Lo sappiamo che volte sempre avere un pc il più veloce possibile, per un pc da gamer professionista, non basta solo il processore potente o la scheda video potente, è fondamentale che l’hard disk sia il più veloce possibile per farvi rendere al massimo nelle vostre partite migliori

Gli hard disk SSD una rivoluzione nel campo degli Hard disk

Quando si ha un computer ci si può trovare nella fastidiosa situazione in cui il pc rallenta. La prima soluzione che in genere viene impiegata è quella di escogitare soluzioni immediate per velocizzarlo.
Un’altra soluzione, più drastica, è quella di cambiare tutta la macchina. In alternativa invece si potrebbe optare per l’installazione di un solo nuovo dispositivo, cioè l’hard disk. Davvero la sostituzione di un singolo pezzo come il disco rigido può fare la differenza? Si, se si tratta di un hard disk SSD.
Questi dischi rigidi rappresentano una vera rivoluzione per il settore.
Acronimo di Solid State Disk, si caratterizzano per il fatto che non hanno componenti meccaniche ma solo chip elettronici in cui le informazioni vengono immagazzinate.
Se si dovesse scegliere una parola chiave che descrive gli SSD, sarebbe di certo velocità. Fino a 10 volte più veloci degli altri dischi rigidi, gli SSD sono in grado di memorizzare i dati separandoli in celle diverse.
Per questo la velocità è sensibilmente aumentata.
Questo è possibile grazie al collegamento SATA, che sta per Serial Advanced Technology Attachment, compatibile con quasi tutti i PC.
Quindi, per velocizzare il computer, sia all’avvio per evitare di attendere minuti, sia durante la normale esecuzione dei programmi, l’impiego degli SSD ha davvero rivoluzionato il settore dei dischi rigidi.
Gli SSD sono in realtà degli hard disk anomali, nel senso che più che una evoluzione rappresentano una tecnologia completamente diversa.
Mentre gli hard disk convenzionali sono pensati per aumentare sempre più la capacità di archiviazione dei dati, gli SSD sono stati concepiti per ottimizzare le prestazioni come la velocità e la sicurezza dei dati trasportati.
Di conseguenza il pc migliora le sue prestazioni generali.
Come abbiamo detto gli SSD non hanno parti meccaniche, ed è quindi facilmente intuibile come in caso di caduta di un portatile, non si rompano.
Del resto questi SSD non sono eterni, e il loro ciclo di vita in genere si aggira sui 6-7 anni. Tuttavia hanno dei vantaggi indiscutibili, come vedremo nei prossimi paragrafi.

Gli hard disk SSD NVMe i dischi più veloci

Gli hard disk SSD sono al giorno d’oggi diffusissimi, per via delle elevate prestazioni soprattutto in termini di velocità che offrono. Abbinarli alla tecnologia NVMe poi, rappresenta il vero punto di svolta per rendere il pc ancora più performante. Di cosa si tratta?
Semplicemente di un’interfaccia di comunicazione creata nel 2013, pensata proprio per gli SSD.
Gli SSD che utilizzano, come abbiamo detto, l’interfaccia SATA sono molto più veloci. Ma si può andare oltre.
Il SATA, come il meno impiegato SAS, ha dei limiti che non permettono al SSD di esprimersi al massimo. Questi limiti non dipendono quindi dal disco rigido di per se, quanto dalla sua interfaccia al pc.
È proprio qui che interviene la tecnologia NVMe. Si tratta di un nuovo tipo di standard di interfaccia che cambia le regole del gioco, e che sorpassa le altre.
Si immagini una specie di via preferenziale, una strada riservata ai dati del SSD. Questa è la tecnologia NVMe, un’interfaccia dedicata ai dati memorizzati sul disco rigido che trasporta in modo velocissimo.
Per farlo, l’NVMe si connette direttamente allo stesso bus usato dalla CPU (unità di elaborazione centrale) e parla in sostanza direttamente con le periferiche che hanno bisogno di collegamenti super rapidi.
Tra queste c’è senza dubbio la scheda video, ed è per questo che gli SSD con tecnologia NVMe sono tanto amati dai Pro players.

Un pc da gaming professionale ha un hard disk Nvme per giocare al massimo

Veniamo adesso ad uno degli aspetti più importanti per i quali viene impiegato e quindi preferito un hard disk con tecnologia NVMe, il gioco.
Per un gaming che sia davvero professionale infatti questa è la tecnologia da sfruttare. Ecco perché.
Per NVMe si intende il termine Non-volatile memory express.
Si tratta di un’interfaccia tra il computer e i dispositivi di memorizzazione, attraverso la quale i dati vengono trasmessi. È facile intuire come nel mondo del gaming professionale questa caratteristica sia fondamentale.
Giocare oggi è un’esperienza totale. I contenuti video e audio sono sempre più interattivi e coinvolgenti. Quello che un vero player cerca oggi è un momento di pura immersione nel game.
La tecnologia NVMe con gli SSD agisce direttamente sulle prestazioni del computer, ed è in grado di riprodurre audio e video di altissima qualità, dove la velocità di trasmissione fa la differenza.
Si pensi solo ai contenuti video 4K/Ultra HD. I dettagli riprodotti, la qualità del suono e dell’immagine sono talmente definiti che il coinvolgimento del gamer è pressoché totale.
Sarebbe impossibile trasferire questi dati con un’altra tecnologia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *